RSS

Crostata alle nocciole

07 Apr


Lo rinnegherò fino alla morte ma ammetto che la ricetta originale era per il bimby. Erano giorni che cercavo una ricetta per utilizzare mascarpone e nocciole e i dolci al cucchiaio che avevo trovato non mi piacevano tanto. Però silenzio che magari Sara non se ne accorge. E comunque l’ho modificata, gne gne gne.
Praticamente è una pasta frolla alternativa con crema di mascarpone alle nocciole per ripieno. Va bene, ok, la ricetta originale era qua: crostata col bimby sgrunt.

Io per farla a gusto mio ho modificato un po’ le dosi, in questo modo:

  • 250 grammi di farina
  • 125 grammi di nocciole polverizzate (avevo il pacchetto della Hoop da 250, quindi metà per questo e metà per la crema)
  • 180 grammi di burro
  • 2 uova
  • 120 grammi di zucchero di canna
  • 35 grammi di cacao amaro (quello che c’era, mica potevo lasciarne dieci)
  • 1/2 cucchiaino di caffè macinato

Ho fatto come da istruzioni, ho impastato, messo nella teglia, coperto con carta forno, pressato coi fagioli (sì, i borlotti rimasti dalla volta scorsa). A metà cottura ho tolto i fagioli e ho proseguito.
Poi ho preparato metà della crema, cambiando anche qua un pochino le dosi:

  • 1/2 litro di latte
  • 100 grammi di maizena (perché non avevo colla di pesce e manco la panna)
  • 170 grammi di zucchero
  • 4 tuorli d’uovo (e stasera la ngheresa mi suggerirà qualcosa in cui schiaffare i quattro bianchi perché oggi sono pigra e non voglio pensarci da me)
  • due tazzine ristrette di caffè al cioccolato a nocciola, perché cocopro sì, ma ogni tanto uno sfizio me lo faccio passare, e avevo comprato un pacchetto di caffè macinato aromatizzato a cioccolato e nocciola, e quindi per questa crostata mi sembrava perfetto.

Ho mescolato prima farina e zucchero poi ho aggiunto i tuorli e poco per volta il latte e ho messo su fuoco bassissimo (sì, Sara, lo so, la ricetta dice di programmare il bimby a 90 gradi cioè di non farlo bollire, sono stata brava) finché non si è addensata.
A quel punto ho lasciato sia la crema che la crostata a riposare tutta la notte (mentre io mi addormentavo sul divano piangendo davanti al servizio di Giulio Golia).
Stamattina (dato che ieri sera a mezzanotte non mi sembrava educato nei confronti del vicino che si sveglia alle 6) ho tritato finissime le nocciole rimaste (che nella ricetta originale non c’erano) poi sempre nel frullatore ho messo la crema e il mascarpone (confezione da 250 come da manuale) finché non si è tutto mescolato perbenino. Ho riempito la crostata e livellato, e ho aspettato un po’ in frigo per poterla mangiare. Burp.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 7 aprile 2011 in 4. Dolci

 

Una risposta a “Crostata alle nocciole

  1. Davide

    7 aprile 2011 at 19:36

    eioooooooooooooooooooooo

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: