RSS

Arista al forno inventata

14 Feb

Avevo deciso che o di sabato o di domenica avrei cucinato qualcosa che non ho il tempo di fare in settimana, e allora ho ficcato nella todolist CUCINARE MAIALE. Quindi, avendo scongelato il trancio di arista, non potevo impigrirmi. Siccome alla birra non mi andava di farlo e al latte nemmeno (non avevo abbastanza latte in casa), ho cercato una ricetta coi limoni confit, visto che ne ho ancora un po’. Ma considerato che l’unica ricetta che ho trovato in rete è un maiale caramellato ai limoni confit contenuto in un libro, che l’autore ha gelosamente badato di togliere dal blog d’origine (se ho capito bene), insomma, me lo sono inventato.

Ho preso il pezzo di arista e ci ho fatto dei tagli verticali. Pensa che ti ripensa non sapevo cosa infilarci dentro per aromatizzare. Allora nel taglio centrale ci ho messo due grossi pezzi d’aglio (che non fanno mai male), mentre in tutti gli altri, pistacchi a profusione.

arista1

Chiudo chiudo chiudo arrotolo arrotolo arrotolo avvolgo avvolgo avvolgo con le fette di speck che vedete sopra nella foto e infine stringo stringo stringo, bene. Prendo un limone confit e ce lo Shpalman dappettutto. Metto il resto nella pirofila, NON metto sale.

arista2

Irroro con due dita di vino bianco, piazzo in forno già caldo a 180°. Ah, se vi state chiedendo perché non si vede la corda con cui ho legato l’arista, ehr, è perché non avevo corda e ho fatto un delicatissimo lavoro col cotone normale. C’è stato un attimo di impasse quando ho dovuto scegliere il colore del cotone da usare per questa importantissima operazione (s’intonerà col beige che serve per le pieghe dei jeans? il bianco si disperderà all’interno della carne come se fosse *cough* color carne?). Ma ce l’ho fatta. Regge bene comunque.
Ho controllato due o tre volte durante la cottura, girando e rigirando, se non ricordo male in tutto è stato un’ora e venti, e ho aggiunto un dito di acqua a metà cottura. Poi ho aspettato che si raffreddasse e ho tagliato. Dico solo che all’inizio avevo la nausea per il mal di testa che mi trascino da stamattina. Poi… mi è passata. Quella che vedete nella pirofila in effetti non è tutta l’arista. Non è arrivata manco al piatto.

arista3 arista5

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 febbraio 2014 in 2. Secondi

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: